Lavoro: le donne sono le più colpite dalla crisi

Scritto da il 22/03/2021

Caduta tasso di occupazione quasi il doppio rispetto agli uomini

È ufficiale. Nel mondo del lavoro le donne sono state le più penalizzate dalla pandemia. A distanza di un anno dall’inizio del primo lockdown, la caduta del tasso di occupazione è stata quasi il doppio tra le donne rispetto agli uomini: -1,3 contro -0,7 punti percentuali.

È quanto ha rilevato Alessandra Locatelli, assessore regionale alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità aggiungendo che “in un contesto di questo tipo, i nostri sforzi devono quindi concentrarsi nell’evitare che le donne vengano penalizzate.

Rafforzandone la figura anche con strategie di welfare aziendale mirate e garantendo pari opportunità di accesso ai percorsi di formazione, di occupazione e di carriera. È fondamentale continuare a sostenere tutti gli ambiti, a livello privato, associativo e istituzionale, che lavorano per incoraggiare le donne a raggiungere i risultati che desiderano”

Inoltre, la Regione Lombardia ha già espresso al Governo la necessità di intervenire con urgenza con adeguati congedi parentali in relazione ad eventuali ulteriori misure di chiusura delle scuole e con il ripristino del bonus babysitter, ma è importante rivolgersi anche alle aziende attraverso adeguati incentivi.

Foto di Anna Shvets da Pexels

Taggato come

On Air

In onda adesso

Traccia corrente

Titolo

Artista

Programma in onda

PlayList

00:00 07:00

Programma in onda

PlayList

00:00 07:00

Background

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close