Violenza sulle donne: aumentano le richieste di aiuto

Scritto da il 31/07/2020

In Lombardia potenziato il numero dei Centri Antiviolenza

Regge all’urto dell’emergenza sanitaria Covid la rete lombarda a sostegno delle donne maltrattate. Rispetto al 2019, nel periodo 1° marzo 16 aprile le donne vittime che si sono rivolte al numero antiviolenza 1522 sono aumentate in Lombardia del 25%.

Un segnale della crescente emersione del problema e che vede il carico di lavoro sui centri antiviolenza aumentare nel tempo. Il quadro è contenuto in una Nota Informativa in tema di contrasto alla violenza sulle donne e nella Relazione sull’attuazione e i risultati degli interventi previsti dalla legge regionale n. 11/2012 in tema di prevenzione, contrasto e sostegno a favore delle donne vittime di violenza.

La Relazione è stata esaminata dal Comitato paritetico di controllo e valutazione. A conferma dell’ampiezza del fenomeno delle violenze domestiche – fenomeno trasversale che colpisce donne a prescindere da età, classe sociale, istruzione, nazionalità – il numero delle donne che in Lombardia nel 2019 si sono rivolte ad un centro antiviolenza: 6545 nuovi contatti (più del doppio rispetto al 2013).

Le nuove prese in carico hanno riguardato per circa il 44% dei casi donne residenti in provincia di Milano e Brescia. Hanno ricevuto ospitalità 295 donne, la maggior parte residenti in provincia di Milano (33%), Varese (12%) e Brescia (11%): circa il 45% delle donne ha al seguito figli minori. Aumenta, inoltre, il numero delle donne che, a conclusione del percorso, si allontana dal maltrattante (79% nel 2019), grazie anche all’acquisizione dell’autonomia economica (66% nel 2018) e abitativa (raggiunta nel 66,4% dei casi).

Per quanto riguarda i servizi, sono 67 i soggetti giuridici iscritti all’Albo dei centri antiviolenza, delle case rifugio e delle case d’accoglienza. In crescita il numero dei centri antiviolenza (complessivamente 50 in convenzione con gli enti capofila, a cui si aggiungono 49 sportelli decentrati) e le case rifugio (117 convenzionate). Delle 5176 donne accolte dai servizi, circa l’82% ha beneficiato di colloqui e circa il 72% di ascolto telefonico. Per quanto riguarda, invece, le 2820 donne prese in carico, quasi il 45% ha usufruito del servizio di consulenza legale, mentre il 34% di quello psicologico.

Ma l’azione delle politiche introdotte da Regione Lombardia per il contrasto alla violenza di genere prevede anche percorsi formativi con l’Ordine avvocati e accordi di collaborazione con le università lombarde. Attraverso un bando regionale del 2018 sono stati avviati 9 progetti che hanno coinvolto 1260 studenti, 119 docenti destinatari e 251 docenti formatori.


On Air

In onda adesso

Traccia corrente

Titolo

Artista

Programma in onda

Music Merge

10:00 10:30

Programma in onda

Music Merge

10:00 10:30

Background

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close