Vivere un’altra lingua, parlare un’altra cultura

Scritto da il 19/02/2020

Un successo la IV edizione del gemellaggio tra gli alunni dell’IC “Carlo Fontana” e i ragazzi del collège “Fontreyne” di Gap.

Bilancio positivo per il gemellaggio scolastico italo – francese. Dal 10 al 14 febbraio scorsi dei ragazzi francesi del collège “Fontreyne” sono stati ospitati dagli alunni dell’Istituto “Carlo Fontana” di Magenta e precisamente delle classi 2ªD e 2ªF della scuola media “Francesco Baracca” e della 2ªH della scuola media “Don Milani” di Robecco. Gli ospiti francesi hanno potuto vivere l’esperienza di un “giorno di scuola”, scandito da lezioni ed impegni quotidiani, sperimentando un’immersione nel normale contesto di apprendimento dei loro coetanei italiani.

“È proprio la vicinanza tra cultura e stili di vita differenti, che accende l’amicizia e apre la mente dei giovani studenti coinvolti nel gemellaggio”, ha affermato la professoressa Sabrina Montinaro, insegnante di francese, coordinatrice del progetto, insieme alle docenti Marzia Bognetti e Alessandra Rovatti, aggiungendo: “I ragazzi apprendono sotto il profilo linguistico e culturale, mettendosi in gioco, con le proprie emozioni e i propri vissuti, spinti dal desiderio e dal bisogno di comunicare”. Un’esperienza che consente di “vivere un’altra lingua”.

Tra le iniziative più apprezzate dai ragazzi, il concerto “Crossroads”, presso il Teatro Fontana di Milano, dal titolo evocativo: “Intrecci”, in cui la musica rock degli Anni ’80 ha creato una elettrizzante complicità nel giovane pubblico. Tappa nel cuore di Milano per visitare il Duomo: tutti con il naso all’insù per seguire con lo sguardo le svettanti guglie ed osservare gli importanti e incessanti lavori di restauro. Il fascino elegante ma discreto di Piazza Ducale a Vigevano è stato la degna prosecuzione del programma, che ha permesso di rivivere le atmosfere suggestive del Castello Sforzesco ed apprezzare la storia dell’artigianato di qualità presso il Museo della calzatura. Il tour di Magenta è stato realizzato quest’anno dal professor Marcello Mazzoleni, in collaborazione con l’Associazione genitori dell’IC “Fontana”, mentre per gli alunni di Robecco la visita delle ville da nobile è stata organizzata dalla Proloco.

Il tutto è stato coronato da uno dei momenti più attesi dai ragazzi e cioè la tradizionale serata “Boum” dell’ultima notte con balli e musica, un momento festoso di aggregazione e condivisione. “Vedere i miei studenti commossi nel momento della partenza dei loro compagni d’Oltralpe mi fa pensare che anche quest’anno gli sforzi didattici e logistici affrontati da insegnanti e famiglie siano stati largamente ricompensati: non c’è traguardo culturale più alto della scoperta di un nuovo amico”, chiosa il dirigente scolastico Davide Basano.

Gli studenti di Magenta dal 23 al 27 marzo ricambieranno la visita, concludendo a Gap questa esperienza formativa.


On Air

In onda adesso

Traccia corrente

Titolo

Artista

Programma in onda

PlayList

18:15 19:00

Programma in onda

PlayList

18:15 19:00

Background

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close