Cara Magenta ti scrivo, così dialoghiamo un po’

Scritto da il 08/09/2020

Dalla Comunità Pastorale un missiva come stimolo al dialogo e alla cura di tutto e di tutti

Dialogo, cura e attenzione a tutti soprattutto ai più fragili (piccoli, poveri, anziani, emarginati), sguardo e azioni concrete a favore dell’uomo e dell’ambiente. Per dare una risposta alla domanda insopprimibile “Chi si prende cura di me?”.

Da questi punti passa il contenuto della Lettera alla Città che verrà diramata a partire da sabato 12 settembre nelle chiese di Magenta. È una lettera che segue la prima “Con Immensa simpatia” e che è nata nel periodo del lockdown, nel momento forse più buio della pandemia da Covid-19, come tentativo di trovare una chiave di lettura e una proposta di cambiamento concreto, passando da un dialogo condiviso con il Consiglio Pastorale e la diaconia.

Il parroco don Giuseppe Marinoni

«Il mittente di questa lettera è la Comunità cristiana che vuole essere Chiesa in uscita», ha detto il parroco don Giuseppe Marinoni, evidenziando che la lettera è firmata non solo da lui, ma dalla Diaconia e dal Consiglio pastorale.
Il destinatario della missiva è il popolo cittadino, differente dalla folla, in quanto ha una precisa identità ed è composto da fratelli e sorelle. Questa fratellanza universale si manifesta anche attraverso un dialogo: affettuoso e rispettoso delle legittime differenze; cordiale, nel senso che parte dal cuore che parla, ascolta, si mette in relazione; condiviso; fecondo.

Ricordando il concetto chiave della scorsa lettera pastorale dell’arcivescovo di Milano, Mario Delpini, ogni situazione è occasione, «l’occasione si è presentata sotto forma della situazione generata dalla pandemia. Occorre ricordare e raccontare, e quest’anno che si è appena aperto servirà a questo, insieme alla volontà di fare delle scelte concrete per il ben-essere comune.

Dalla Lettera alla Città, dalle parole pur belle e ricche di significato, si intende poi passare all’azione. Un’azione però concertata, risultato di un dialogo e di un confronto con le istituzioni, con le associazioni, con tutti coloro che vorranno porre domande e anche partecipare a trovare delle risposte.

Quali saranno i passi successivi alla Lettera? Il primo sarà rappresentato dal prossimo Consiglio Pastorale, per approfondire gli aspetti inseriti nel documento; seguiranno poi momenti di dialogo con istituzioni, associazioni, cittadini per comprendere cosa fare e rendere il tessuto solidale ancora più efficace e aperto.

Foto di Luciano Milan


On Air

In onda adesso

Traccia corrente

Titolo

Artista

Programma in onda

PlayList

13:10 18:00

Programma in onda

PlayList

13:10 18:00

Background

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

idn poker