Vaccinazione antinfluenzale: ecco i casi di rimborso

Scritto da il 14/01/2021

L’indennizzo pari a 32 euro è riservato ai cittadini “fragili”

Previsti rimborsi ai cittadini fragili delle fasce target che hanno effettuato privatamente la vaccinazione antinfluenzale, tra questi gli over 65 e i soggetti con fragilità stabilite dal Ministero della Salute. È quanto prevede un provvedimento della giunta regionale. L’indennizzo è pari a 32 euro.

Per accedere al rimborso i cittadini che hanno fatto il vaccino antinfluenzale, dopo l’avvio della campagna regionale, dovranno recarsi all’Ats – Azienda di Tutela della Salute territoriale di competenza. E dovranno presentare la ricevuta del pagamento effettuato. È necessaria anche l’autocertificazione che attesta l’appartenenza alla “fascia target” della popolazione.

Inoltre, Regione ha autorizzato le Ats della Lombardia a stipulare accordi con strutture private accreditate per l’erogazione della prestazione. L’obiettivo è di raggiungere la più alta percentuale di vaccinazione contro l’influenza. Questo è valido soprattutto per i cittadini rientranti nelle cosiddette “fasce target”. Il rimborso anche in questo caso è pari a 32 euro complessive, ossia 26 euro per il vaccino e 6 euro per la somministrazione.


On Air

In onda adesso

Traccia corrente

Titolo

Artista

Programma in onda

PlayList

13:10 18:00

Programma in onda

PlayList

13:10 18:00

Background

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

idn poker